« Torna alla edizione


PREMIO ''CHIARA SERRA'' A MARIA GRAZIA MASTIO
La vincitrice del premio all'ingresso della copisteria che gestisce a Siena tiene esposto un manifesto molto esplicito e con un messaggio molto forte contro l'aborto
di Vanessa Gruosso

A conclusione della Giornata per la Vita 2012 è stato consegnato il primo "Premio Chiara Serra" ad una donna comune che pur non facendo parte di alcuna associazione pro-life, ha promosso la battaglia in favore della vita, nel suo quotidiano, meritando a tutti gli effetti il titolo di "amica per la vita". Quest'anno è stata premiata la signora Maria Grazia Mastio che all'ingresso della copisteria che gestisce a Siena tiene esposto un manifesto molto esplicito e con un messaggio molto forte contro l'aborto. Ogni giorno si trova a dover rispondere ai commenti che il manifesto suscita, ma lei è fiera di poter spiegare le sue posizioni.
Nel mondo moderno, in cui siamo bombardati continuamente da messaggi egoistici che spingono all'autodeterminazione a scapito soprattutto dei più deboli e indifesi e in una società in cui si acuisce sempre più il tentativo seppur maldestro di produrre la vita con ogni genere di fecondazione artificiale, la Giornata per la Vita è una boccata d'aria fresca e una potente ricarica per poter continuare la nostra personale promozione della vita in ogni nostro campo d'azione.

Nella foto (da sinistra): Paolo Delprato, Maria Grazia Mastio (vincitrice del premio), la mamma, il babbo e la sorella di Chiara Serra

RESOCONTO GIORNATA PER LA VITA 2012: GIOVANI APERTI ALLA VITA
Per i dettagli: clicca qui!

 
Fonte: Toscana Oggi, 19 febbraio 2012


Scienza&Vita-Siena.it
Scegli un argomento

  • Per ricevere gratis la nostra newsletter

    Email:
    Nome:
    Privacy:  Autorizzo al trattamento dei miei dati ai sensi della legge sulla privacy (D.Lgs. 196/2003)

amicideltimone-staggia.it
BASTABUGIE.it