Amici del Timone n°70 del 01 settembre 2017

Stampa ArticoloStampa


1 SE NON C'E' IL CORAGGIO DI DIRE LA VERTA' LA MEDICINA VENDE PALLIATIVI E NON CURA PIU'
I maschi sono sempre meno fertili: si può fare qualcosa, in termini di prevenzione, o vogliamo continuare a proporre la fecondazione artificiale?
di Carlo Bellieni - Fonte: ilsussidiario.net
2 SI COMINCIA CON I VACCINI E DOVE SI ARRIVA?
Il potere dello stato sul nostro corpo apre la porta alle aberrazioni più terribili: non è una fake news, ma storia
di Enzo Pennetta - Fonte: Critica Scientifica
3 AVEVAMO RAGIONE NEL DIRE CHE ESISTE UNA COMMISSIONE ''SEGRETA'' PER RENDERE LECITA LA CONTRACCEZIONE
Su Avvenire monsignor Vincenzo Paglia, presidente della Pontificia Accademia per la Vita, nega l'esistenza della commissione e parla di ''manipolazioni mediatiche'', ma dopo 20 giorni arriva la conferma ufficiale di ciò che vi avevamo detto noi
di Lorenzo Bertocchi - Fonte: La Nuova Bussola Quotidiana
4 IL PROGRAMMA AKTION T4 CON CUI HITLER INTRODUSSE L'EUTANASIA IN EUROPA E' TORNATO DI MODA PER UCCIDERE CHARLIE GARD E TANTI ALTRI
Nella Germania nazista più di 5.000 bambini con disabilità fisica o disturbi mentali furono uccisi... ovviamente per il loro bene (VIDEO: Testamento biologico, di Mario Palmaro)
Fonte: Enciclopedia dell'Olocausto (USHMM)
5 TORINO, OBBLIGATORIA A SCUOLA LA DIETA VEGANA
E intanto in parlamento si discute di imporre la mensa scolastica, anche contro il volere dei genitori, perché è solo lo Stato che decide, vaccina, educa e nutre i figli... non la famiglia
di Stefano Magni - Fonte: La Nuova Bussola Quotidiana
6 SAPEVATE CHE LA TEORIA DEL BIG BANG FU IDEATA DA GEORGES LEMAITRE, SCIENZIATO E PRETE CATTOLICO?
All'inizio gli scienziati la snobbarono, anzi Einstain disse che questa teoria ''puzzava di bibbia'' perché era in armonia con la creazione dal nulla di cui parla la Genesi (VIDEO: Lemaitre e il Big Bang)
di Nicola Ferrante - Fonte: TG 2000
7 AVVENIRE, PONTIFICIA ACCADEMIA PER LA VITA E VESCOVI INGLESI SI ADEGUANO ALL'EUTANASIA: GIUSTO FAR MORIRE CHARLIE!
Su Rai Uno il professor Francesco D'Agostino, già presidente del Comitato Nazionale di Bioetica e presidente dei Giuristi Cattolici, si uniforma alla cultura della morte nascondendosi dietro un presunto accanimento terapeutico (che per Charlie non c'è stato)
di Riccardo Cascioli - Fonte: La Nuova Bussola Quotidiana
8 I GIORNALI PREPARANO IL TERRENO PER LA LEGALIZZAZIONE DELLE DROGHE
Ma non esistono droghe innocue, ogni tentativo di convincerci che esista una scelta che non fa male è un modo per farci abbracciare un veleno
di Benedetta Frigerio - Fonte: La Nuova Bussola Quotidiana
9 E' GUERRA NELLA CHIESA PER L'EUTANASIA
L'oride religioso belga che pratica l'eutanasia sui pazienti assistiti ha ricevuto un ultimatum da Roma: a Chiesa non accetta nessun tipo di eutanasia
di Marco Tosatti - Fonte: La Nuova Bussola Quotidiana
10 UN UNICO INTENTO FINALE: ABOLIRE I GENITORI E LA FAMIGLIA
Un filo rosso collega il decreto vaccini e la sentenza di morte per Charlie Gard: lo strapotere di uno stato disumano
di Mario Giordano - Fonte: La Verità

1 - SE NON C'E' IL CORAGGIO DI DIRE LA VERTA' LA MEDICINA VENDE PALLIATIVI E NON CURA PIU'
I maschi sono sempre meno fertili: si può fare qualcosa, in termini di prevenzione, o vogliamo continuare a proporre la fecondazione artificiale?
di Carlo Bellieni - Fonte: ilsussidiario.net, 28/07/2017

Poveri maschi, con un numero sempre minore di spermatozoi; povera umanità, destinata ad estinguersi se questo calo non si ferma. E povera ragione umana, se si continua a far finta di niente! E' storia di questi giorni che studiosi inglesi e australiani hanno misurato i numeri del crollo della fertilità maschile a livello mondiale, riprova di un attacco alla riproduzione umana di cui abbiamo parlato più volte. E che ha nemici diffusi e subdoli: nelle cose che mangiamo, nell'aria che respiriamo, nei lavori che facciamo. Basti pensare alla diminuzione degli spermatozoi da surriscaldamento dei genitali in chi fa attività sedentarie e resta seduto ore ed ore; o in chi fa lavori che espongono le parti intime a vibrazioni e scosse continue, come sui trattori o con i martelli pneumatici. Si pensi poi alle plastiche e ai solventi (tintorie, tipografie) che entrano in circolo per contatto con la pelle e ingannano l'organismo dato che, diabolici, anno una struttura simile a quella degli ormoni sessuali. Pensiamo infine ai metalli pesanti che circolano nell'aria come il piombo o che si mangiano col pesce inquinato d'alto mare, come il mercurio. Insomma: non si riesce ad essere tranquilli, si rischia la sterilità per il semplice fatto di appartenere a questa generazione "siderurgicamente avanzata", dunque ultra inquinata.
Il fatto è che a questa emergenza si risponde come sempre con dei palliativi, dei contentini, degli slogan commerciali: dalla diffusa propaganda a non far figli e che quindi se non vengono tanto meglio; alla propaganda ai mezzi di fecondazione artificiale: se non funzionano i tuoi spermatozoi, useremo quelli di qualcun altro… Il fatto è che non è tutto oro quello che riluce, soprattutto se il fatto che sia oro è solo, per l'appunto, propaganda,., Uno studio recente di un gruppo italiano di genetisti e pediatri di Napoli e Torino ha mostrato che nei casi di fecondazione artificiale i rischi di certe malattie gravi genetiche aumentano di 10 volte rispetto alla popolazione generale. Ma questo non ce lo dice nessuno, pur essendo solo uno tra tanti studi che dovrebbero farci stare in guardia. Da cosa? Dal pesare che le cose si risolvono con formule palliative e non con la prevenzione.
Ma la prevenzione costa, è difficile perché richiede di informare; ed è pericolosa perché richiede… la libertà delle persone, mentre le risposte palliative di cui sopra hanno soltanto bisogno di una popolazione impaurita e di farle credere che non ci sono alternative. E non si tratta di avercela con la fecondazione laboratoristica: chi la vuol fare la faccia, potremo discutere poi in profondità ma in altra sede; ma si tratta di avercela con la disinformazione. E con una mentalità che cerca solo la palliazione, cioè "metterci una pezza".
Tutte cose note, tutte cose che la comunità scientifica denuncia da tempo, su cui pediatri, ginecologi e genetisti mettono in guardia da anni. Ma il mercato della paura, che travalica la scienza e gli scienziati, può più degli allarmi scientifici.
Pazienza allora: di fronte al terrore e alla disinformazione dovremo solo attendere, come spiega qualche giornale l'inevitabile estinzione del genere umano. Almeno finché continuerà a tirare questo vento.

Fonte: ilsussidiario.net, 28/07/2017

2 - SI COMINCIA CON I VACCINI E DOVE SI ARRIVA?
Il potere dello stato sul nostro corpo apre la porta alle aberrazioni più terribili: non è una fake news, ma storia
di Enzo Pennetta - Fonte: Critica Scientifica, 06/08/2017

Iniziamo subito con una premessa, l'associazione tra obbligo vaccinale ed altri tipi di obbligo, come ad esempio l'obbligo eugenetico, ha un precedente storico, non si tratta quindi di una speculazione gratuita. Il caso è citato sul libro associato al mensile Le scienze di Luglio "La fine del sesso" di H.T. Greely.
Si tratta della vicenda de "La figlia di Carrie", l'anno è il 1927 quando la Corte Suprema si pronunciò per la sterilizzazione forzata di Carrie Buck, una ragazza alla quale venne diagnosticata una 'debolezza mentale', motivo per il quale negli USA di quel tempo era spesso praticata tale misura eugenetica. Quello che è particolarmente interessante è quanto venne detto al riguardo dal giudice Oliver Wendell Holmes, il più autorevole giurista dell'epoca:
Abbiamo visto più di una volta che il bene comune può esigere dai migliori cittadini il dono della loro stessa vita. Sarebbe strano che non potesse fare affidamento su coloro che già minano la forza dello stato per un sacrificio che per loro sarebbe minore… Sarebbe meglio per tutto il mondo se, invece di aspettare a giustiziare per i loro crimini discendenti degenerati o di far vegetare degli imbecilli, la società impedisse a coloro che sono chiaramente non idonei di dare un seguito alla loro schiatta. Il principio su cui poggia la vaccinazione obbligatoria è abbastanza ampio da coprire anche la resezione delle tube uterine.
"Tre generazioni di imbecilli bastano", questa frase resterà celebre come sintesi della mentalità eugenista. Viene riferito che il solo a dissociarsi dalla sentenza fu Pierce Butler, unico componente cattolico della Corte.
Nel libro di Greeney viene precisato che la sentenza del caso Buck è oggi generalmente condannata anche se non annullata, analizzandone però le motivazioni l'autore giunge alla conclusione che essa è corretta e che può essere considerata errata solamente nella misura in cui l'avere figli è diverso dalla vaccinazione.
Ma il fatto stesso di aver riportato il caso lo pone come un possibile argomento per situazioni future, se infatti lo stato può obbligare alla vaccinazione per prevenire casi di morte o infermità, analogamente potrebbe in caso di fecondazione assistita obbligare alla selezione di embrioni per evitare la nascita di persone portatrici di qualche malattia.
A questo punto esistono solo due possibilità: o viene proibita la PGD facile (fecondazione assistita a basso costo) o una qualche forma di coercizione diventa inevitabile. Se infatti la PGD viene praticata lo Stato di fronte ad un individuo 'non desiderabile' potrebbe lasciare libertà di scelta o potrebbe obbligare in un senso o nell'altro: tenere un embrione anche se malato oppure obbligare ad eliminarlo. Greeney afferma:
"Se lo Stato vi dice che non potete selezionare un embrione che diventerebbe un bambino con una malattia grave, è poi qualcosa di differente dallo stato che vi dice che dovete prendere misure ragionevoli (come la vaccinazione, cibo sano, protezione dagli elementi naturali) per proteggere figli già nati?"
E qui si verifica l'intreccio con la recente vicenda del piccolo Charile Gard, se lo Stato di fronte ad un individuo malato e non guaribile può imporre la sua soppressione, quanto più lo farà se l'individuo è ancora allo stato iniziale? Coerentemente con questo precedente la decisione non verrebbe lasciata ai genitori e scatterebbe l'obbligo all'eliminazione. Ai genitori resterebbe invece la facoltà di selezionare gli embrioni portatori di caratteri 'desiderabili', l'unica libertà possibile nella società eugenetica è assecondarla liberamente.
Ecco che gradualmente va dispiegandosi uno scenario nel quale su un tappeto di buoni propositi (la salute del nascituro, la lotta all'infertilità, l'eliminazione delle malattie genetiche…) si edifica una società anti umana più che post umana, una società dove la persona è considerata esclusivamente come corpo biologico sano analogamente ad un animale da allevamento, e come gli animali da allevamento non ha diritto sulla decisione di vita o di morte.
Il passaggio fondamentale per giungere alla società eugenetica è far accettare l'espropriazione del corpo.

Fonte: Critica Scientifica, 06/08/2017

3 - AVEVAMO RAGIONE NEL DIRE CHE ESISTE UNA COMMISSIONE ''SEGRETA'' PER RENDERE LECITA LA CONTRACCEZIONE
Su Avvenire monsignor Vincenzo Paglia, presidente della Pontificia Accademia per la Vita, nega l'esistenza della commissione e parla di ''manipolazioni mediatiche'', ma dopo 20 giorni arriva la conferma ufficiale di ciò che vi avevamo detto noi
di Lorenzo Bertocchi - Fonte: La Nuova Bussola Quotidiana, 27/07/2017
Fonte: La Nuova Bussola Quotidiana, 27/07/2017

4 - IL PROGRAMMA AKTION T4 CON CUI HITLER INTRODUSSE L'EUTANASIA IN EUROPA E' TORNATO DI MODA PER UCCIDERE CHARLIE GARD E TANTI ALTRI
Nella Germania nazista più di 5.000 bambini con disabilità fisica o disturbi mentali furono uccisi... ovviamente per il loro bene (VIDEO: Testamento biologico, di Mario Palmaro)
Fonte Enciclopedia dell'Olocausto (USHMM), 04/08/2017
Fonte: Enciclopedia dell'Olocausto (USHMM), 04/08/2017

5 - TORINO, OBBLIGATORIA A SCUOLA LA DIETA VEGANA
E intanto in parlamento si discute di imporre la mensa scolastica, anche contro il volere dei genitori, perché è solo lo Stato che decide, vaccina, educa e nutre i figli... non la famiglia
di Stefano Magni - Fonte: La Nuova Bussola Quotidiana, 23/07/2017
Fonte: La Nuova Bussola Quotidiana, 23/07/2017

6 - SAPEVATE CHE LA TEORIA DEL BIG BANG FU IDEATA DA GEORGES LEMAITRE, SCIENZIATO E PRETE CATTOLICO?
All'inizio gli scienziati la snobbarono, anzi Einstain disse che questa teoria ''puzzava di bibbia'' perché era in armonia con la creazione dal nulla di cui parla la Genesi (VIDEO: Lemaitre e il Big Bang)
di Nicola Ferrante - Fonte: TG 2000, 20/06/2016
Fonte: TG 2000, 20/06/2016

7 - AVVENIRE, PONTIFICIA ACCADEMIA PER LA VITA E VESCOVI INGLESI SI ADEGUANO ALL'EUTANASIA: GIUSTO FAR MORIRE CHARLIE!
Su Rai Uno il professor Francesco D'Agostino, già presidente del Comitato Nazionale di Bioetica e presidente dei Giuristi Cattolici, si uniforma alla cultura della morte nascondendosi dietro un presunto accanimento terapeutico (che per Charlie non c'è stato)
di Riccardo Cascioli - Fonte: La Nuova Bussola Quotidiana, 30/07/2017
Fonte: La Nuova Bussola Quotidiana, 30/07/2017

8 - I GIORNALI PREPARANO IL TERRENO PER LA LEGALIZZAZIONE DELLE DROGHE
Ma non esistono droghe innocue, ogni tentativo di convincerci che esista una scelta che non fa male è un modo per farci abbracciare un veleno
di Benedetta Frigerio - Fonte: La Nuova Bussola Quotidiana, 19/05/2017

Negli ultimi due giorni tutti i giornali titolavano "In commercio la Marijuana legale senza effetti psicoattivi"; "Arriva in Italia la Marijuana legale". Si tratterebbe di una sostanza fumabile, detta Eletta Campana, prodotta dall'azienda emiliana Easy Joint (che significa spinello facile) , con un basso contenuto di Thc (il principio attivo della cannabis) capace di provocare rilassamento, combattendo i dolori articolari, mestruali e le cefalee. Ma secondo Giovanni Serpelloni, ex direttore del servizio anti droghe della presidenza del Consiglio, questa "è solo una trovata commerciale menzognera dagli effetti pericolosi".
Serpelloni, che sostanza è l'Eletta Campana?
Bisognerebbe capire esattamente la composizione e la derivazione del prodotto, dato che gli stessi produttori non sono stati chiari nel lancio di questa sostanza. Dalle notizie che abbiamo si capisce però che si tratta di un preparato tratto dalla canapa che non ha un contenuto di Thc in grado di provocare effetti come l'euforia, le allucinazioni o la distorsione della realtà, come invece accade fumando gli spinelli veri. Infatti, la pianta della cannabis può essere utilizzata anche in altri modi, ad esempio, per produrre fibre tessili come la juta, le quali non contengono alcun principio attivo psicoattivo. L'unica cosa che accadrebbe fumandole è di ledere i propri polmoni come con le sigarette, dato che fumare juta non può che essere tossico. Per capirci: è come fumarsi la tela di un sacco.
Eppure l'azienda e giornali parlando di effetti rilassanti e antidolorifici ma non psicoattivi. Sembra quasi che si annunci: "Avrete gli stessi effetti che vi dà la droga, ma senza i danni cerebrali annessi".
Se questo prodotto non contiene Thc è difficile che produca rilassamento o che lenisca i dolori. Perciò mi pare solo una bella trovata commerciale che dice: facciamo una canapa legale che potete comprare e fumare, attirando coloro che sono incuriositi dalla Marijuana ma ne hanno paura. E così, con il finto marchio "cannabis senza effetti psicotici", faranno un sacco di soldi. Mentre l'unica possibilità per cui questa sostanza abbia gli effetti descritti dall'azienda reggiana è che abbia un effetto placebo.
Cioè di autosuggestione?
No, l'effetto placebo è realmente curativo. Mi spiego: dicendo ad un gruppo di persone che sta assumendo un determinato farmaco, ma in realtà gli somministro, ad esempio, dell'acqua, è provato che questa produce, nel 40 per cento dei casi, l'effetto atteso. Prendiamo la dopamina, che produce piacere e rilassamento. Se dico ad un paziente che un pillola lo rilasserà, anche se di per sé questa pillola non ha effetti di alcun tipo, accade che il solo pensiero fa si che il corpo produca degli ormoni naturali, come l'endorfina, necessari a rilassarsi. Non a caso, se davvero questa Easy Joint producesse sostanze con effetti sedativi sarebbe costretta a vendere solo su ricetta medica.
Ma allora perché presentare una cosa per quella che non è?
Per fare soldi. Solo che gli effetti di questa campagna sono pericolosi, perché mentendo stimolano la fantasia dei consumatori, promuovendo in maniera subliminare l'uso di cannabis. Come avvenuto nelle campagne americane per il tabacco o l'alcol per i minori: le aziende dicono che il livello minimo di tabacco o alcol ha comunque effetti piacevoli senza danni collaterali, in modo che i giovani si avvicinino con più facilità e chiedano poi sempre di più. Arrivando al tabacco vero e proprio.
Pensa davvero che fumando una cosa innocua come questa si possa arrivare all'uso di altre droghe?
Se avverrà non lo sappiamo, ma è certo che se uno era magari frenato dalla legge o dal fatto che la cannabis fa male, illudendosi che non è così può spingersi oltre. Questo, ripeto, è accaduto, in altre campagne come quelle citate sopra. Inoltre si abitua la gente a pensare che si possa fumare lo spinello in pubblico e legalmente.
E tutto questo accade mentre si spinge per la legalizzazione della cannabis.
Non è un caso: questa menzogna introduce nell'immaginario sociale l'idea che ormai il divieto alla cannabis sia stato superato e che questa non è per forza pericolosa, aprendo così la strada alla normalizzazione delle sostanze oppiacee. L'industria così farà tanti soldi a nostre spese: il sistema sanitario dovrà prendersi a carico una generazione crescente di giovani dipendenti dalla droga.

Fonte: La Nuova Bussola Quotidiana, 19/05/2017

9 - E' GUERRA NELLA CHIESA PER L'EUTANASIA
L'oride religioso belga che pratica l'eutanasia sui pazienti assistiti ha ricevuto un ultimatum da Roma: a Chiesa non accetta nessun tipo di eutanasia
di Marco Tosatti - Fonte: La Nuova Bussola Quotidiana, 10/08/2017

Da Roma è arrivato uno stop deciso alla decisione dei Fratelli della carità belgi di praticare l'eutanasia su pazienti psichiatrici in fase non terminale. Nella primavera scorsa il ramo belga dei Fratelli della Carità, contro il parere delle autorità centrali della Congregazione, avevano deciso di infrangere un tabù finora rispettato nei quindici centri di assistenza gestiti in Belgio. E l'avevano comunicato con una lettera ai vari dipartimenti. Adesso il fratello Rene Stockman, superiore generale dell'ordine, ha annunciato che il Pontefice ha approvato una richiesta formulata in questo senso: entro la fine del mese di agosto i Fratelli belgi devono tornare alla situazione quo ante, o affrontare delle sanzioni.
Inoltre ai singoli fratelli che servono nel consiglio del Gruppo dei Fratelli della Carità è chiesto di firmare una lettera diretta al superiore generale, in cui dichiarino che "appoggiano pienamente la visione del magistero della Chiesa cattolica, che ha sempre confermato che la vita umana deve essere rispettata e protetta in termini assoluti dal momento del concepimento fino alla fine naturale".
È evidente che Roma ha preso molto sul serio, e con grave preoccupazione, la decisione dei Fratelli della Carità belgi, che apriva una falla pericolosa nella difesa –anti-eutanasia- della vita da parte della Chiesa cattolica. Se l'iniziativa del ramo belga fosse passato tranquillamente, è molto probabile che in altri Paesi si sarebbero avuti episodi similari, con un effetto a catena dalle conseguenze difficilmente prevedibili. Secondo quanto anticipato da fratel Stockman, i membri dell'ordine che si rifiutassero di firmare sarebbero passibili di sanzioni in base al Codice di Diritto Canonico. Mentre conseguenze ancora più gravi – fino ad azioni legali e all'espulsione dalla Chiesa cattolica – potrebbero aversi se il ramo belga decidesse di non ottemperare alla richiesta di Roma.
La richiesta, avanzata a quanto pare agli inizi di agosto, è la conclusione di un'inchiesta svolta da due Congregazioni vaticane: quella per la Dottrina della Fede, e quella per gli Istituti di vita consacrata e le società di vita apostolica. Dell'appoggio diretto del Pontefice fratel Stockman ha informato con una e-mail il Catholic News Service: "Il Santo Padre è stato informato formalmente del caso ed è stato anche informato dei passi necessari".
Il superiore generale, di nazionalità belga, è sempre stato contrario – e l'ha detto chiaramente anche in interviste – all'apertura all'eutanasia. E' sua convinzione che con questo ultimatum sia ben sottolineato il fatti che "il rispetto per la vita umana è assoluto". Se il ramo belga si rifiuta di accogliere la richiesta, le autorità centrali dell'ordine prenderanno iniziative legali per obbligarli a emendare il testo delle nuove politiche, e se questo non fosse possibile, sono determinate a dare avvio alla procedura per escludere quegli ospedali dall'Ordine, e cancellare la loro identità cattolica.
La Conferenza episcopale belga e il Nunzio in Belgio sono stati informati dell'ultimatum di Roma. Finora il ramo belga si è dimostrato piuttosto coriaceo. Ha rigettato una richiesta formale del superiore generale avanzata a primavera; non ha tenuto in considerazione una dichiarazione dei vescovi belgi, in cui i presuli affermavano che non avrebbero accettato l'eutanasia in istituti cattolici. E infine hanno ignorato una dichiarazione scritta e firmata dal card. Müller, allora Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, che ricordava che il magistero della Chiesa proibisce l'eutanasia.

Fonte: La Nuova Bussola Quotidiana, 10/08/2017

10 - UN UNICO INTENTO FINALE: ABOLIRE I GENITORI E LA FAMIGLIA
Un filo rosso collega il decreto vaccini e la sentenza di morte per Charlie Gard: lo strapotere di uno stato disumano
di Mario Giordano - Fonte: La Verità, 01/07/2017

Cari genitori, mettetevi il cuore in pace: siete stati aboliti. Non contate più nulla. Avete messo al mondo il bambino, l'avete amato, coccolato, avete pulito la sua prima cacca e aspettato con ansia il suo primo ruttino, avete gioito dei suoi sorrisi e tremato per il suo primo dentino, ma adesso rassegnatevi: ve l'hanno portato via. Come nelle filastrocche di una volte: l'ha preso la Befana che se lo tiene una settimana, l'ha preso l'Uomo Nero che se lo tiene un anno intero.
Anche se nella realtà l'Uomo Nero ha il camice bianco.
E sa di medicina, farmacia e psicologia.
Avanti, su: chi siete voi di fronte a cotanto sapere? Niente. Solo genitori. Anzi, ex genitori. Amate i vostri bambini, si capisce, ma non esiste un corso di laurea in amore applicato.
E neppure una cattedra. Non esistono i dottorati in genitorialità comparata. E dunque che aspettate? fatevi da parte e consegnate il vostro pargoletto alla dea Scienza. Sarà sacrificato sull'altare del Progresso.
I nuovi sacerdoti non ammettono eccezioni. Proprio così: non ammettono eccezioni i nuovi sacerdoti che ieri hanno strappato Charlie ai suoi genitori per darlo alla morte. E non ammettono eccezioni nuovi sacerdoti che in Italia vogliono strappare i bambini con i loro genitori per darli alla fabbrica dei vaccini. Non ammettono eccezioni i nuovi sacerdoti che ogni giorno strappano i bambini ai loro genitori per darli a il business degli orfanotrofi. L'ultimo caso lo racconta oggi (il 1 luglio, ndr) su La Verità, Alessia Pedrielli e arriva da Ascoli Piceno: un piccolo tolto a mamma e papà che l'hanno voluto e desiderato. Il motivo? sono Stati giudicati inadatti a crescere un figlio. E perché sono inadatti? Perché hanno lievi disabilità. Proprio così: lievi disabilità. Niente che impedisca di lavorare uscire avere relazioni svolgere una vita più o meno normale. Solo che impedisce di avere un figlio. chi l'ha stabilito? Il giudice, ovviamente basandosi su una relazione tecnica. la tecnica ha sempre ragioni di fronte alle quali oggi il cuore soccombe.
Ma che mondo è quello in cui la freddezza delle relazioni tecniche e delle norme giuridiche prende il sopravvento sull'amore, sullo slancio, sul calore, sull'affetto e sulla disponibilità? E' per l'appunto un mondo che calpesta l'umanità. Dunque un mondo disumano. Dietro la coppia di Ascoli Piceno c'è una rete familiare solida che si era detta pronta ad aiutare i due casomai ne avessero avuto bisogno. Così come dietro ai genitori di Charlie si era mossa una rete mondiale di aiuti di solidarietà di sostegno (non solo economico) che è stata allegramente ignorata da tutti.
Dai medici dai giudici inglesi dai giudici europei.
Charlie deve morire. Il bimbo di Ascoli deve andare in orfanatrofio.
E perché lui all'orfanatrofio e tanti bimbi rom cresciuti nella monnezza educati al furto invece no? Difficile dire. Probabilmente lo stabilisce il comma bis della norma quote fondata sulla relazione tecnica appena sfornata dall'ultimo laboratorio del sapere. Dove ovviamente ci sono un sacco di provette in frigorifero. E cuori ancora più gelati.
Ma che ci interessa del cuore? Il cuore è superato, è evidente. Il cuore appartiene al vecchio.Oggi è la scienza che conta, è la scienza che decide. Il cuore al massimo va bene per i genitori. Cioè tutta roba da buttare al macero. Pensate un po' che quelli (i genitori) si fissano addirittura con il tenere in vita i bambini anche quando sono malati. Non vi pare un'assurdità nell'era del progresso tecnologico? via non indugiamo oltre. stacchiamo le macchine, uccidiamo i bambini: è così che si fanno passi avanti, è così che si costruisce il futuro. E anche la storia dei vaccini, per dire: Cosa sono tutte queste preoccupazioni sulla salute? perché quei genitori si spaventano? che cosa temono? ma sì, suvvia, Ci sarà qualche bimbo rovinato, ci sarà qualche neonato distrutto per sempre dal vaccino, ma che sarà mai? Effetti collaterali. Non vite, ma numeri. Piccoli numeri che non possono fermare l'impetuosa avanzata del maxi piano europeo di sperimentazione generale. Che poi, se facciamo il record di punturine, potrebbe essere che ci danno pure in palio il bambolotto della sede dell'Ema (Agenzia europea della medicina). Si può forse rinunciare? per qualche bimbo che finisce sulla sedia a rotelle? Vi fate impressionare per così poco? Non è possibile dai: e allora avanti, vaccinazioni obbligatorie su vaccinazioni obbligatorie, decreti e supermulte, i genitori che non vogliono devono essere travolti. Non contano nulla, non contate nulla: l'avete capito o no? Esattamente come non contano nulla ai genitori di Charlie che l'avrebbero voluto curare fino all'ultimo attaccati alla vita e la speranza come solo i genitori sanno essere. ma vi pare? attaccarsi alla vita? che roba antica e? che poi è proprio strano: far tanta fatica per tenere in vita un bimbo malato quando se ne possono far ammalare facilmente tanti altri. Lasciate fare alla dea Scienza lasciate fare al Progresso tecnologico loro sì che ci sanno fare. I genitori devono solo smetterla di essere di impiccio. Chiaro? fino a qualche tempo fa tanti si appellavano alla famiglia. ma quel problema è stato risolto da un pezzo, da tempo la famiglia è stata spazzata via. Distrutta. Massacrata. Umiliata. Ora tocca ai genitori. Sono l'ultimo impiccio: mamma e papà che si ostinano a mettere al mondo figli, e persino ad amarli. Vi rendete conto? Amarli. Roba da matti. La nuova battaglia è iniziata: dopo la famiglia saranno eliminati anche loro. Anche i genitori. E così finalmente potrà trionfare la nostra meravigliosa Tecnica: fredda, impersonale,senza cuore e burocratica. Così impersonale che, per sua natura, non potrà mai essere mamma. Al massimo figlia. Di p.

Fonte: La Verità, 01/07/2017

Stampa ArticoloStampa


- Scienza & Vita - Il materiale che si trova in questo sito è pubblicato senza fini di lucro e a solo scopo di studio, commento didattico e ricerca. Eventuali violazioni di copyright segnalate dagli aventi diritto saranno celermente rimosse.